Nicoletta Guidobaldi

Già Maître de Conférences Habilitée à diriger des recherches del Centre d’Etudes Supérieures de la Renaissance di Tours, dal 2002 è docente di Icongrafia musicale nell’Università di Bologna (sede di Ravenna).

Il suo percorso di ricerca,  caratterizzato da un impianto storico e da un approccio interdisciplinare, è dominato dall’intento di studiare gli eventi musicali del passato in relazione agli altri fenomeni del loro tempo, e dall’esigenza di considerare la storia della musica come parte integrante della storia culturale.  Oltre a temi e questioni di Iconografia musicale,si è occupata di diversi aspetti dell’immaginario musicale del tardo Medioevo e del Rinascimento, con particolare attenzione al ruolo della musica nelle rappresentazioni cortesi e alla reinterpretazione umanistica di temi e figure dell’antichità.

Membro del comitato editoriale di “Imago musicae. A Yearbook of Musical Iconography”  e  chair dello Study Group on Musical Iconograpy dell’International Musicological Society,  dirige, con Elio Matassi, la collana “Le immagini della musica” (Mimesis).

Pubblicazioni rappresentative:

La musica di Federico. Immagini e suoni alla corte di Urbino (Firenze, Olschki, 1995);

/ Regards croisés. Musiciens, artistes et voyageurs entre France et Italie au XVe siècle (Paris-Tours, Minerve, 2002)/;

Prospettive dell’Iconografia musicale (Milano, Mimesis, 2007);

Idee sulla musica nell’iconografia del primo Rinascimento, in Le fonti dell’estetica musicale. Nuove prospettive storiche, numero monografico di “Musica e Storia”, a cura di M. Semi, Bologna, il Mulino, 2007/2, pp.343-359.

Presenze dell’Antico nell’immaginario musicale del Rinascimento, numero monografico di “Musica e Storia”, a cura di N. Guidobaldi, Bologna, il Mulino, 2007/1.

Commenti chiusi